SiteTree 7.1 e Qualche Cambiamento

Seppure sia stata un'esperienza durata solo pochi mesi, sviluppare add-on per SiteTree è stato davvero piacevole. Come sappiamo, prima o poi tutto volge al termine, ma ciò non è sempre un male. Scrivo questo perché anche l'ultimo add-on rimasto, Multilingual Leaf, è stato incorporato in SiteTree.

La ragione scatenante è stata il desiderio di semplificare. Semplificare il modo in cui stavo vendendo SiteTree, come anche snellire l'esperienza d'uso per coloro i quali hanno bisogno di SiteTree per il proprio sito basato su WPML. Siccome SiteTree è diventato a pagamento da poco, ho pensato di apportare questi cambiamenti all'inizio del periodo di lancio, così da minimizzare eventuali effetti negativi.

SiteTree non è più venduto come parte di un abbonamento chiamato 'Access Pass', ma come la maggior parte dei plugin premium in rete, acquistare SiteTree ora significa effettivamente comprare il plugin, e una License Key. Quest'ultima è necessaria principalmente per fornire aggiornamenti automatici. I servizi offerti con l'acquisto del plugin hanno una durata di 1 anno, tuttavia questo termine non implica il non poter usare SiteTree successivamente, piuttosto è vero il contrario.

SiteTree ora è un plugin autosufficiente. Multilingual Leaf è stato integrato in modo da non inficiarne le prestazioni, anzi, SiteTree è leggero quanto lo era prima. Quello che una volta era Multilingual Leaf ora è un modulo indipendente del plugin che viene caricato solo se WPML è attivo sulla tua installazione di WordPress.

Ma Cosa Realmente Significa Compatibilità Nativa con WPML?

Per lo più tre cose:

  • Una Site Map multilingue: SiteTree sarà in grado di rendere la tua Site Map localizzabile da capo a piedi. Con l'aiuto del plugin WPML String Translation potrai tradurre persino i titoli delle iper-liste che compongono il tuo Site Tree.
  • Informazioni di lingua dentro le Google Sitemap: il principale vantaggio nell'includere informazioni di lingua direttamente nelle Google Sitemap è un incontrovertibile miglioramento nelle prestazioni del lavoro svolto da Googlebot, che si traduce in una più rapida indicizzazione del contenuto in lingua del tuo sito. Come da specifiche, le informazioni sulla lingua vengono aggiunte alla sitemap attraverso degli elementi figlio <xhtml:link> provvisti degli attributi rel e hreflang. E per facilitare l'individuazione di errori, le informazioni sugli URL alternativi sono presentati in modo intuitivo grazie al template XSL dinamico integrato in SiteTree.
  • Ping automatico selettivo: quando la funzione di Ping Automatico di SiteTree è attiva, e pubblichi una nuova pagina web, SiteTree dà inizio ad una breve sessione di brainstorming per decidere se sia appropriato o meno pingare i motori di ricerca — la lingua della pagina pubblicata e la lingua di default del tuo sito web saranno il fulcro della conversazione con se stesso. Pertanto, i ping vengono inviati automaticamente solo quando necessario, permettendo così al tuo sito WordPress di acquisire una voce più affidabile.

Un Pensiero Conclusivo

SiteTree non è mai stato più ricco di funzionalità, e la semplicità d'uso che caratterizza il plugin è sempre più tangibile. Quello che ora sarebbe davvero una boccata d'ossigeno è ricevere una mano per far sì che il progetto vada avanti. Quindi, se hai la possibilità di spargere la voce riguardo SiteTree, per favore fallo.